percorso: Home / Lavorazioni / Cad-Cam / Zirconia
lanzi_cavalli1-170
lanzi_cavalli1-170
lanzi_cavalli1-171
lanzi_cavalli1-171
lanzi_cavalli1-172
lanzi_cavalli1-172
lanzi_cavalli1-173
lanzi_cavalli1-173
lanzi_cavalli1-174
lanzi_cavalli1-174
lanzi_cavalli1-175
lanzi_cavalli1-175
lanzi_cavalli1-176
lanzi_cavalli1-176
lanzi_cavalli1-177
lanzi_cavalli1-177

Zirconia

Lanzi & Cavalli offre alla propria clientela, la possibilità di creare strutture in ossido di zirconia stabilizzato y-tpz presinterizzato delle aziende SILADENT e WIELAND.

Dopo fresatura del materiale allo stato morbido ‘verde’, si procede alla sinterizzazione a 1350-1450° C. Stabilizzandosi, la zirconia da fragile diventa dura e particolarmente resistente a flessione e rottura (1.320 Mpa), permettendo così la costruzione di strutture estese, con più denti mancanti, leggere, stabili e biocompatibili.

 

Caratteristiche principali

 

Precisione. Softwares avanzati e buone impronte dentali permettono alla Lanzi & Cavalli di creare strutture con crescenti caratteristiche di precisione.

 

Estetica. In origine il suo ‘colore bianco’ permetteva di mascherare al meglio l’effetto talvolta negativo del metallo, soprattutto a livello gengivale.

Oggi, prodotti precolorati di cromaticità diverse e con caratteristiche traslucide altamente naturali, conferiscono alla zirconia proprietà estetiche elevatissime.

Lanzi & Cavalli realizza strutture compatibili con le più diffuse ceramiche da rivestimento.

 

Conducibilità Termica e Biocompatibilità. La zirconia messa a confronto con la classica metallo-ceramica, presenta un migliore isolamento del dente alle temperature grazie a una minore conducibilità termica e una migliore azione contro l’adesione batterica con riduzione di accumulo di placca sui margini della protesi.

 

Di seguito sono illustrate le lavorazioni in zirconia che Lanzi & Cavalli propone alla propria clientela:

 

- corone e ponti da ricopertura ceramica

- corone monolitiche pigmentate

- maryland

- abutments individuali

- implant bridges

- mesostrutture